UNA GIORNATA AL GASLINI

Lo scorso sabato 4 maggio 2019, presso l’Aula Magna, dell’ospedale Gaslini di Genova, alla presenza del direttore generale, Dott. Paolo Petralia, del direttore sanitario, Dott. Raffaele Spiazzi, e di altre figure manageriali di vertice, si è svolto un evento/incontro finalizzato ad avviare una collaborazione tra i sanitari del suddetto ospedale ed altre chirurgie pediatriche provenienti da aziende ospedaliere di Roma, Padova, Treviso, presenti a tale incontro. Sono state invitate, inoltre, le due presidentesse Patrizia Scardigno e Dalia Aminoff  delle associazioni A.Mor.Hi. (Hirschsprung)  e AIMAR.

L’argomento di discussione, che riguardava le “AZIONI DI MIGLIORAMENTO NELLA GESTIONE POST-OPERATORIA DEI BAMBINI SOTTOPOSTI A CHIRURGIA COLO-RETTALE”,  è stato introdotto dal Professor Girolamo Mattioli, primario della chirurgia pediatrica di tale nosocomio.

Sono stati presentati le varie modalità con cui l’ospedale Gaslini affronta le problematiche di questi particolari bambini confrontandole, poi, con quelle praticate dagli altri istituti presenti. Da questo confronto sono emerse diverse tipologie organizzative dei vari ospedali che , ovviamente, si riflettono sulla risposta data ai pazienti ed alle loro famiglie.

I rappresentanti delle due associazioni hanno sottoposto agli intervenuti le varie richieste che quotidianamente provengono dalle varie famiglie rappresentate chiedendo che vi sia una sempre più intensa collaborazione che porti ad affrontare in modo univoco e secondo gli standard più elevati i casi di malattie rare, come la malattia di Hirschsprung e le malformazioni ano-rettali.

Tali standard sono stabiliti, ormai a livello europeo, dalle ERN e sono proprio questi i livelli ai quali si deve puntare.

L’incontro è terminato con l’impegno di rincontrarsi a breve per cercare di individuare insieme tutti i possibili miglioramenti da mettere in atto.